Skip to main content

Quest’anno vado in vacanza….a casa

Ebbene si, quest’anno me ne starò tranquillo nella mia nuova cittadina rinunciando purtroppo a un bel viaggetto nel sud-est Asiatico assieme ai miei amici di viaggio di Pianezza.

Però a pensarci bene qui si sta molto bene, il clima è decisamente caldo con punte in alcune giornate sui 27 gradi, il vento sempre presente e la luce piano piano sta diminuendo dalla notte del Midsommar ma se mi sveglio per andare a bere alle 4 del mattino sembra di essere allo stadio!

Ah già, il Midsommar, sinceramente mi aspettavo di piu’ forse perchè leggendo diversi articoli su questa festa mi sono illuso un pochino di festeggiarla alla “svedese”, ma nonostante tutto sono stato benissimo insieme a tanti altri italiani della mia regione in un parco vicino a Kroket, con il pranzo al sacco e due balli fatti attorno al famoso palo. La pioggia delle 17 ha rovinato un po’ l’incontro ma tutto sommato come prima volta non è male, il prossimo anno magari capirò anche le canzoncine che si cantavano….

Il parco dove abbiamo festeggiato il Midsommar di quest’anno vicino Kroket

Ho avuto il piacere di avere il mio amico Mauro qui per una decina di giorni a cavallo del Midsommar, insieme il divertimento è assicurato e approfittando del bel tempo ci siamo concessi diverse gite nella mia regione e una due giorni estremi no-limits a Stoccolma.

Tanto intense tra visite a musei/parchi e le numerose camminate che alle 19 del pomeriggio ci ritrovavamo nel parco di Djurgården sfatti, sfiniti, con i piedi bolliti e spaparanzati sulle panchine a rilassarci sotto il sole, come lucertole, ammirando la “fauna” locale (che tra Stoccolma e Norrköping c’è una differenza abissale!!!!).

Inoltre da poco sono andati via una famiglia di amici di Mondovì arrivati con il loro camper per una 3 settimane in suolo svedese. Anche con loro ne ho approfittato per visitare alcune città e zone sempre della mia regione, facendo da cicerone ormai nella mia città e nel famoso museo dell’aviazione di Linköping (se volete sapere si cosa si tratta, vi invito a leggere il mio report su questo museo:  LINK).

Come dicevo qui non si sta male, faccio molti giretti in bicicletta, le grigliate con amici stanno diventando una tradizione quasi settimanale, si riesce già a raccogliere i primi lamponi e mirtilli,….

Per quest’anno pazienza se non vado a schiattare di caldo in qualche bel paese esotico…

Dov’è che vai a stare?

Quando cerco di spiegare ad amici e conoscenti dove fisicamente mi trasferirò quasi tutti rimangono “leggermente” spaesati.

Fino a due anni fa nemmeno io conoscevo quella zona nonostante abbia girato la Svezia in lungo e in largo (mi manca il Grande Nord, dove sulla cartina è segnata con la lineetta del Circolo Polare Artico!).

Ebbene la cittadina si chiama Norrköping, dista 170km a sud di Stoccolma e si affaccia sempre sul Mar Baltico.

E’ anche una delle città più popolate della Svezia con circa 130.000 abitanti, si raggiunge facilmente con autostrada e treni oppure in nave se preferite visto che ha un’importante porto commerciale. Nonostante ne abbia uno, l’aeroporto più comodo dista una sessantina di chilometri ed è raggiungibile facilmente dall’Italia con la Ryanair (tranne da Torino e Milano, sigh).

La mappa della Svezia centro-orientale, in basso a sinistra la cittadina di Norrköping.

La città è divisa in due dal fiume Motala che collega il grande lago Glan con il mare. Il centro è caratterizzato da vecchi edifici e fabbricati del primo ‘800 perfettamente restaurati e funzionanti (trasformati in museo, centri scientifici e scuole) e da ampie zone pedonali con centri commerciali e diverse attività culturali. Attorno al centro ci sono molti quartieri formati da palazzine e le immancabili e bellissime case tipiche in legno.

Ho girato poco in città ma prossimamente avrò l’opportunità di visitarla con calma.

Vi assicuro un bel report della cittadina appena riuscirò, ma l’impressione iniziale è di andare a vivere in un posto tranquillo e rilassante, con tantissime piste ciclabili e sperduti spazi verdi.

State tranquilli, sicuramente mi troverò bene!