Skip to main content

Giro di boa 2014

Eccomi qui a riscrivere dopo diversi mesi. Cosa mi è successo?

Niente di particolare, diciamo che il tempo è un po’ tiranno ultimamente ma sopratutto è iniziata l’estate (che dura 2 mesi!) e bisogna approfittarne per starmene fuori all’aria aperta, in piscina/mare/lago e anche qualche grigliata con amici.

Finalmente da qualche giorno la scuola di svedese è finita, sinceramente non ne potevo più di stare in classe nel pomeriggio e vedere belle giornate fuori…. inoltre l’ultima insegnante si è rilevata una vera e propria delusione e pessima nel metodo di insegnamento.

Anzi ad averlo almeno un metodo d’insegnamento perché negli ultimi mesi di scuola abbiamo solo letto numerosi racconti coadiuvati da tonnellate di domande a cui rispondere. Insomma una noia tremenda.

Dopo un po’ a furia di rispondere domande a manetta l’interesse cala vistosamente spesso per causa degli argomenti trattati, per dirvela tutta nelle ultime tre settimane abbiamo letto, riletto, straletto e risposto a mille domande su un’artista messicana di nome Frida Kahlo. Se siete curiosi potete cercare su Internet quest’artista e scoprirete che oltre ad aver avuto una vita sfigatissima ed essere non particolarmente bella dipingeva quadri terribili di se stessa con sangue e teschi dappertutto, cervi uccisi, feti di bambini che fluttuano in cielo,….. questa sarebbe da ricovero alla neuro e invece noi abbiamo perso tempo a “studiare” quest’artita…..ma chi se ne frega!!!

Ora dico, è importante la cultura e non lo metto in dubbio (e si potrebbero studiare ad esempio artisti o altri personaggi più famosi, magari svedesi), ma si possono fare altre interessanti attività, come ad esempio parlare tra di noi (cosa mai successa con quest’ultima insegnante) oppure affrontare tematica di tutti i giorni. Per esempio ancora adesso se vado in un ristorante o pub non so come ordinare. Su questo la scuola pecca alla grande, dovrebbe cercare di inserirti nella società e interagire con altre persone mentre noi abbiamo letteralmente perso tempo a studiare queste cose.

E non parliamo ad esempio della grammatica che qui nessuno sa e vuole insegnarti. Cioè mi sono trovato a discutere con la prima insegnante a febbraio sul fatto che non facciamo grammatica e lei tutta tranquilla mi ha risposto: “la grammatica non serve, serve parlare”….. al che gli volevo rispondere che non faccio il parrucchiere tutto il giorno ma un minimo di grammatica iniziale per capire come fare le frasi, tempi verbali, plurali, avverbi e quant’altro è importante… Ho constatato che qualsiasi insegnante che ho avuto è riluttante nell’insegnartela, per loro arriva leggendo, parlando e sentendo lo svedese.

Comunque a giugno ho fatto l’esame per passare dal livello C al livello D e nonostante un po’ di difficoltà nella parte di ascolto ho passato molto bene gli esami. Ora la scuola è finita, all’ultimo giorno di scuola si sono presentati in 4 (me compreso) su circa 18 persone…. beh comunque ci si vede il prossimo “quadrimestre” che purtroppo qui inizia il 6 agosto!!!! Quando ho saputo la data mi è sembrato che mi avessero pugnalato allo stomaco….come si fa ad iniziare così presto ad agosto???

Così siamo arrivati al giro di boa di quest’anno, ovvero con la festa di mezz’estate che in Svezia è molto sentita dai propri cittadini. Molti svedesi si trovano in diversi parchi a cantare e ballare intorno al palo decorato e come l’anno scorso ci sono andato anch’io.

Risultato? Il giornale locale NT.se mi ha ripreso mentre tiro a calci l’aria di fronte a me…. Nel video dal minuto 0:18 al 0:38 sono quello alto vestito di blu che cerco di capire cosa devo fare…. Che tristezza….

Questi giorni sono i più lunghi dell’anno come disponibilità del sole, la foto seguente l’ho fatta alle 3.30 di notte, il sole sta sorgendo e tramonterà alle 22.07. Il crepuscolo data dalla curvatura della terra permette di non vedere mai il cielo nero ma si colora di un blu scuro verso sud mentre al nord si vede facilmente il chiaro.

IMG_4883

E ora aspetto i primi ospiti dall’Italia, una coppia di amici che verranno su da Malpensa direttamente in moto e staranno da me per qualche giorno.

Purtroppo anche quest’anno niente vacanze all’estero, ci accontentiamo della bicicletta, piscina comunale e qualche gita fuori porta, la Svezia d’estate è bellissima!

Quest’anno vado in vacanza….a casa

Ebbene si, quest’anno me ne starò tranquillo nella mia nuova cittadina rinunciando purtroppo a un bel viaggetto nel sud-est Asiatico assieme ai miei amici di viaggio di Pianezza.

Però a pensarci bene qui si sta molto bene, il clima è decisamente caldo con punte in alcune giornate sui 27 gradi, il vento sempre presente e la luce piano piano sta diminuendo dalla notte del Midsommar ma se mi sveglio per andare a bere alle 4 del mattino sembra di essere allo stadio!

Ah già, il Midsommar, sinceramente mi aspettavo di piu’ forse perchè leggendo diversi articoli su questa festa mi sono illuso un pochino di festeggiarla alla “svedese”, ma nonostante tutto sono stato benissimo insieme a tanti altri italiani della mia regione in un parco vicino a Kroket, con il pranzo al sacco e due balli fatti attorno al famoso palo. La pioggia delle 17 ha rovinato un po’ l’incontro ma tutto sommato come prima volta non è male, il prossimo anno magari capirò anche le canzoncine che si cantavano….

Il parco dove abbiamo festeggiato il Midsommar di quest’anno vicino Kroket

Ho avuto il piacere di avere il mio amico Mauro qui per una decina di giorni a cavallo del Midsommar, insieme il divertimento è assicurato e approfittando del bel tempo ci siamo concessi diverse gite nella mia regione e una due giorni estremi no-limits a Stoccolma.

Tanto intense tra visite a musei/parchi e le numerose camminate che alle 19 del pomeriggio ci ritrovavamo nel parco di Djurgården sfatti, sfiniti, con i piedi bolliti e spaparanzati sulle panchine a rilassarci sotto il sole, come lucertole, ammirando la “fauna” locale (che tra Stoccolma e Norrköping c’è una differenza abissale!!!!).

Inoltre da poco sono andati via una famiglia di amici di Mondovì arrivati con il loro camper per una 3 settimane in suolo svedese. Anche con loro ne ho approfittato per visitare alcune città e zone sempre della mia regione, facendo da cicerone ormai nella mia città e nel famoso museo dell’aviazione di Linköping (se volete sapere si cosa si tratta, vi invito a leggere il mio report su questo museo:  LINK).

Come dicevo qui non si sta male, faccio molti giretti in bicicletta, le grigliate con amici stanno diventando una tradizione quasi settimanale, si riesce già a raccogliere i primi lamponi e mirtilli,….

Per quest’anno pazienza se non vado a schiattare di caldo in qualche bel paese esotico…

Prossimi al Midsommar

Una delle feste più sentite qui in Svezia è sicuramente il Midsommar, ovvero la festa di Mezza Estate, qualcuno la considera addirittura più importante del Natale, sarà…..

Sarà il giorno più lungo dell’anno, con circa 18 ore e 20 minuti di sole, senza considerare il crepuscolo, insomma alle 3 del mattino c’è già una luce incredibile!

Quest’anno è la prima volta che parteciperò a questo evento e domani assieme al mio amico Mauro e al bel folto gruppo di amici italiani saremo a una delle numerose feste organizzate un po’ ovunque.

Di norma la festa è caratterizzata da balli intorno a un palo decorato, canti bevendo lo snaps (una grappetta di questo paese) e mangiando aringhe marinate con patate, il tutto rigorosamente all’aria aperta.

Mangiare aringhe non è il mio forte ma aspetto volentieri la grigliata di carne che si sta organizzando per la serata!!!

Non ho ancora idea di come sarà la giornata e di cosa significhi per gli svedesi questo giorno, ma intanto vi lascio con il video Midsommar for Drummies, in pratica una piccola guida a questa festa (in inglese, ma si capisce tranquillamente).