Skip to main content

Il sorpasso

Sono ormai due settimane che il sole fa da padrone a queste latitudini, con un cielo incredibilmente blu e il vento freddo e costante che spazza via tutto permettendo di avere una visibilità eccezionale in ogni direzione.

Nonostante una breve pausa di due giorni con altra neve (sui 10cm) le temperature rimangono sempre belle fredde, andando in media dai -10°C ai +3°C, con picchi anche di -17°C…..

Ormai la neve si scioglie tranquillamente e si incominciano a vedere i vari oggetti urbani come marciapiedi, i bordi delle rotonde e i numerosi prati con ancora l’erba tendente al marrone (ma presto diventerà di un verde bello acceso), quindi non posso piu’ sfruttare i blocchi di ghiaccio sul ciglio delle strade per tagliare un po’ le rotonde o divertirmi a fare le derapate nei parcheggi….

Come vi dicevo ormai il sole è sempre più presente durante il giorno e disegna traiettorie più alte di quelle tipicamente basse sull’orizzonte della stagione invernale.

Con oggi però ho una piacevole sensazione: le ore di luce sono “scientificamente” maggiori rispetto a Torino, ecco qui i dati:

Ormai le ore di luce sono identiche come nel nord Italia, ma essendo la Svezia vicino al polo nord il crepuscolo dura decisamente di più, stasera era ancora visibile la luce intorno alle 19.15 verso ovest.

AGGIORNAMENTO: Purtroppo, mentre sto scrivendo quest’articolo, scopro guardando fuori dalla finestra che in meno di un’ora i tetti delle case vicine e il giardino di fronte sono completamente ricoperti di neve….

Questa è la Svezia, tempo un’attimo e il meteo cambia radicalmente….sembra che quest’anno la neve non voglia abbandonarci….